Crea sito

Maratta, un cantiere vicino al sito archeologico: il Comune promette attenzione

Maratta Terni
L’area archeologica di Maratta in totale abbandono

Un occhio di riguardo ci vuole. Forse sarebbe meglio due. Perché il punto è delicato. C’è in programma un “intervento edilizio a destinazione commerciale nell’area privata ex Edilstart”, fa sapere il Comune di Terni. L’area confina con una zona di interesse archeologico, quella che si trova nelle vicinanze del viadotto nella zona di via Casanova, a Maratta. Piena zona industriale. Lì, a suo tempo, vennero alla luce reperti piuttosto interessanti, tanto che si parò della possibilità che addirittura potesse sorgere lì il nucleo originario di Terni: da lì la popolazione si sarebbe poi spostata alla confluenza tra i due fiumi.

Gli scavi però furono sospesi, per il motivo solito: non ci sono i soldi. Fin dove arrivava quel nucleo primitivo? Certo  che altri reperti furono rinvenuti quando, nella realizzazione della bretella Borgo Rivo-Maratta si scavò: riaffiorarono suppellettili, segni dell’esistenza di capanne: roba di incommensurabile valore storico.

Il Consiglio comunale di Terni ha adesso approvato con 20 voti a favore e 8 astenuti, un atto di indirizzo  che aveva già ottenuto il parere favorevole della seconda commissione, con cui si impegna l’Amministrazione Comunale “a porre attenzione sul futuro intervento edilizio a destinazione commerciale nell’area privata ex Edilstart che, essendo vicinissima ad un sito archeologico sottoposto a vincolo, potrebbe anch’essa contenere reperti dell’età protostorica, e a coinvolgere la Soprintendenza regionale non certo con l’intento di ostacolare l’intervento, ma per coniugarlo con la giusta considerazione del potenziale archeologico dell’area interessata”.

Con l’occasione si chiede anche l’impegno a promuovere la possibilità di procedere ad ulteriori scavi nella zona e a puntare culturalmente e turisticamente sulle eccezionali prove documentali della presenza di popolazioni protostoriche nel nostro territorio.

Sul sito archeologico di Maratta vedi:

Valenzia la città del mito e gli scavi di Maratta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.