Terni 1970, s’inaugura il “quartiere industriale” di Sabbione

Il 16 maggio 1970 fu inaugurato a Terni il “Quartiere” industriale di vocabolo Sabbione. Nasceva la zona industriale ternana, oggi molto più estesa dei quindici ettari iniziali che la Camera di Commercio aveva acquistato proprio per questo scopo ben 11 anni prima, nel 1959.

Sabbione
Il presidente Alcini, a dx., illustra il progetto del quartiere industriale agli on. Malfatti e Micheli

La motivazione per cui si procedette all’intervento fu la considerazione secondo la quale la crescente produzione di acciaio potesse favorire la nascita di piccole e medie imprese che valorizzassero la disponibilità di personale specializzato e la possibilità di avviare un sistema di seconde lavorazioni utilizzando i semilavorati delle acciaierie e realizzando così un alto valore aggiunto.

Acquistato il terreno la Giunta della Camera di Commercio, allora presieduta da Angelo Alcini,  affidò a consulenti specializzati di Milano uno studio di marketing che illustrasse le prospettive delle piccole e medie imprese ternane. I risultati dello studio furono resi pubblici nel corso di un convegno di respiro nazionale cui presero parte il ministro delle Partecipazioni Statali dell’epoca Giorgio Bo e dell’onorevole Franco Maria Malfatti in rapprentanza del ministero per l’Industria e il Commercio.

Mentre andavano avanti i lavori di urbanizzazione primaria ed essenziale nei quindici ettari del quartiere industriale di Sabbione, la Camera di Commercio mise a punto anche una serie di incentivi che andavano dai contributi sugli interessi per mutui a medio termine a contributi in conto capitale e alla cessione di aree a condizioni fortemente facilitate.  46 furono le aziende ternane che presentarono domanda per accedere agli inventivi. Di esse ne vennero ammesse quindici: sei operavano nel settore metalmeccanico, tre in quello della fabbricazione edilizia e del cemento, tre nel campo del legno e delle materie plastiche, tre nella produzione di maglieria, saccheria e affini.

Precedente Lingotto record della "Terni" per la centrale di Trino Successivo Terni 1895, coltellata al cuore al rivale politico