Crea sito

Consorzi di Bonifica: ecco a che serve il Tevere-Nera

consorzi bonifica

I consorzi di bonifica di tutta Italia hanno deciso di farsi conoscere dai cittadini: finalità, funzionamento, effetti delle loro attività. Hanno così ideato la Settimana Nazionale della Bonifica che avrà inizio sabato 11 maggio, ovviamente anche a Terni, dove spesso il Consorzio di Bonifica Tevere-Nera che vi opera è al cenro di discussioni, polemiche, rimostranze. “La Settimana della Bonifica – dichiara il presidente del consorzio Tevere-Nera, Massimo Manni – è l’occasione per illustrare le attività del consorzio, gli investimenti fatti e quelli in programma a favore della sicurezza idraulica, dei cittadini, dello sviluppo economico e della tutela del territorio”. La Settimana della Bonifica durerà fino al 19 maggio con tanti appuntamenti, fra convegni, incontri tematici, approfondimenti, e iniziative pubbliche.

Si inizia sabato alle 16 con “Impianti aperti” alla cabina di sollevamento de Le Sore, in Via Caproni a Terni (area circostante l’aviosuperficie Leonardi) dove si terrà un incontro con la cittadinanza allo scopo di divulgare e far conoscere l’attività svolta dal Consorzio nella gestione del servizio di irrigazione. In particolare saranno illustrati gli impianti che sono destinati alla distribuzione irrigua con condotte a pressione nel comprensorio del fiume Nera. “Si tratta – specifica Manni – di un’area di 1.200 ettari, di cui 1.100 irrigabili, divisa in tre distretti irrigui: “Le Sore”, “Camminate” e “Campo del Duca”.

Sempre il presidente sottolinea poi che il Tevere-Nera, fra i numerosi altri previsti, ha progettato un intervento di ammodernamento di alcuni di questi impianti per un costo di oltre 2 milioni di euro, finanziati dalla Regione Umbria nell’ambito del Psr 2014-2020. I lavori partiranno il prossimo anno.Domenica 12 maggio alle 8 è in programma la gara di pesca valida come seconda prova del campionato provinciale Fipsas Terni individuale, relativamente alle esche artificiali da riva in torrente. L’iniziativa avrà luogo lungo il Nera a partire dalla paratoia del canale Recentino, in via Vanzetti.

“La manifestazione sportiva – sottolinea sempre il presidente Manni – è stata resa possibile grazie ai lavori di messa in sicurezza del fiume che hanno consentito, infatti, la riqualificazione delle aree golenali utilizzabili anche per attività sportive. Anche questo – puntualizza Manni – è un modo di far vivere il fiume nel rispetto dell’ambiente”.  Cinquanta i pescatori in gara in rappresentanza dell’Ads Spinning di Terni e dell’Ads Alto Chiascio per la provincia di Perugia.

Molta importanza gli organizzatori assegnano al convegno “Acqua è… i Consorzi di Bonifica protagonisti per lo sviluppo dei territori” che si svolgerà mercoledì 15 maggio dalle 9 alle 13 alla Camera di Commercio di Terni. Il convegno verte intorno all’utilizzo in chiave moderna della risorsa acqua alla luce dei cambiamenti in atto a livello mondiale, che impone nuove metodologie anche al settore agricolo.

Mai come ora le riserve idriche sono contese tra le esigenze primarie dell’uomo, lo sviluppo economico e la salvaguardia dell’ambiente. A rendere urgente la gestione sostenibile dell’acqua è la crescita demografica e il clima che vede una tendenza crescente delle temperature minime e una sensibile diminuzione delle piogge cumulate annue e dei giorni piovosi. Da questo si deduce che nel prossimo futuro si accentuerà lo squilibrio tra domanda e disponibilità di risorsa idrica. “In questo contesto – spiegano dal Consorzio – si chiede all’agricoltura di ridurre i consumi di acqua. Nell’ambito dell’irrigazione questo è possibile grazie al trasferimento dei risultati della ricerca scientifica.

Basti pensare ai vantaggi dei sistemi di supporto alle decisioni (DSS) o dell’agricoltura di precisione che consistono nell’applicare metodi irrigui ad alta efficienza e dosare i volumi di adacquamento nello spazio (a seconda dello stato idrico del terreno) e nel tempo (in base alle esigenze fisiologiche della coltura e all’andamento meteorologico)”.

Venerdì 17 maggio saranno inaugurati, alle 11, i lavori sul fiume Nera. “Si tratta – spiega il presidente – di interventi di messa in sicurezza della città di Terni e della zona industriale Terni-Narni tra la paratoia del canale Recentino e il ponte di collegamento tra la Maratta e la SS- E45. I lavori sono costati oltre 4 milioni di euro e sono consistiti essenzialmente nell’innalzamento degli argini in terre e terre armate e, laddove non vi era disponibilità di aree, con muri in cemento armato fondati su pali o con fondazione semplice”.

Sabato 18 giornata di chiusura: in programma la gommonata sul Nera (dalle 9 alle 18) nel tratto ternano del fiume fra Via Centurini ed il ponte della ferrovia. La conclusione della Settimana è prevista alle 16 con la mostra al museo diocesano che conclude il settimo concorso “Sorella Acqua” riservato alle scuole dell’infanzia e primarie.