Crea sito

Virus a Narni: nello stesso giorno una guarigione e un nuovo caso

Sindaco e Giunta devolvono l’appannaggio per comprare mascherine

Il sindaco di Narni, De Rebotti

Nello stesso giorno un caso di positività in più ed una guarigione da Covid 19 a Narni. Il cittadino narnese di cui è stato constatato l’avvenuto contagio era già in isolamento domiciliare volontario. Si tratta, secondo quanto riferito dal sindaco Francesco De Rebotti, di un soggetto non correlato ai casi precedenti con fonte di contagio risultante fuori dal territorio comunale. De Rebotti ha anche potuto anunciare la prima guarigione in città dopo il contagio da Covid-19. Si tratta di una per la quale sono stati registrati due tamponi negativi a distanza di 24 ore uno dall’altro. “I servizi sanitari – dice il sindaco – mi hanno confermato la sua guarigione pur mantenendo precauzionalmente un regime di isolamento domiciliare. Stiamo accanto con il nostro affetto e rispetto agli altri cinque concittadini nel loro percorso di cura , soprattutto a chi è più fragile”.

Il Consiglio comunale e la giunta di Narni intanto hanno deciso di devolvere una somma di denaro per l’acquisto di mascherine da consegnare alla popolazione e a tutti i soggetti che operano nell’emergenza Covid-19.

La decisione, riferiscono il sindaco e il presidente del Consiglio Giovanni Rubini, è stata presa, in collaborazione con i gruppi di minoranza, nel corso dell’ultima seduta in videoconferenza svolta a Palazzo del Podestà, venerdì 27 marzo. Per contribuire all’acquisto di mascherine il Consiglio comunale devolverà i gettoni di presenza del primo semestre 2020, mentre sindaco e assessori devolveranno una cifra volontariamente.