Virgilio Alterocca, molto più che le cartoline

Il 2 dicembre 1835 nacque Virgilio Alterocca, noto nel mondo soprattutto per le sue cartoline. Ma Virgilio Alterocca, per Terni, fu molto più ce un imprenditore di successo con la sua tipo-litografia. Fu, infatti, un personaggio dalle molte attività, poliedrico, proiettato al futuro, coraggioso nel rischiare nel fare impresa. Fu lui, ad esempio, ad istituire per primo in Umbria il servizio telefonico. Un’attività che impiantò a fianco alla sua abitazione, la Palazzina Alterocca che fece costruire in corso Tacito su progetto dell’architetto Cesare Bazzani ⇒.

Per alcun anni, dal 1886 al 1892, fu anche proprietario dell’Arena Gazzoli, oggi Politeama Ternano. ⇒

Alterocca, che fu insegnante, editore e uomo politico nel partito socialista, fu uno dei più strenui sostenitori della necessità di istituire a Terni una scuola tecnica, il Regio Istituto Industriale per il quale si batté fino alla morte, sopraggiunta all’età di 57 anni.

Terni, la Palazzina Alterocca con la torretta del ripetitore telefonico

Virgilio Alterocca morì infatti il 10 agosto 1910, ad Arrone, dov’era nato. Il suo ultimo pensiero fu proprio per la scuola tecnica quando chiese che più che i fiori in sua memoria si procedesse a donazioni in favore della scuola e, soprattutto, che non si desse tregua al Ministero della Pubblica Istruzione affinché la scuola ternana diventasse statale. Avvenne nel settembre del 1910, poco più di un mese dopo che Alterocca era scomparso.

 

 

 

Altro su Alterocca

 

Precedente 1964, candidati alle elezioni s'azzuffano per la Ternana Successivo 1913, a Terni si apre una scuola "aconfessionale"

Lascia un commento

*