Crea sito

Terni, Fratelli d’Italia in campo a difesa dell’assessore allo sport

L’assessore Elena Proietti

Funziona così, ormai: l‘attacco, il contrattacco e poi arrivano i nostri a portare rinforzo con le truppe cammellate. La tattica è sempre la stessa e pure le armi usate: le minoranze che, al Comune di Terni, fanno ostruzionismo “invece che spingere ad una collaborazione tra le diverse forze politiche” e il loro atteggiamento “ha portato invece ad un inasprimento dei toni ed un imbarbarimento della dialettica politica certamente non voluto da questa amministrazione”. “Questa amministrazione” poi è, nella fattispecie il gruppo consiliare dei F.lli d’Italia che interviene a difesa dell’assessore allo sport, Elena Proietti. La minoranza (Terni Immagina, Senso civico, Pd, M5S) ha mosso il primo passo criticando l’assessore per – secondo loro – un non eccessivo impegno. Lei ha risposto dicendo che il suo lavoro lo fa e duramente anche se non abbonda nei self di propaganda. Un botta e risposta e via, in sostanza.

Ora però arriva la presa di posizione del gruppo consiliare di cui l’assessore faceva parte al momento della proclamazione degli eletti nel 2018. “”Alle accuse di immobilismo, come se la politica del fare fosse solamente quella dei proclami e delle passerelle, si può rispondere solo con i fatti, come lei stessa (l’assessora, ndr) ha provveduto a fare – dice il gruppo dei Fratelli d’Itlia – Ed in questo senso, a smontare le accuse dell’opposizione, è giunta anche l’immediata presa di posizione della massima autorità sportiva locale, il presidente provinciale del Coni Tiberi, il quale ha voluto rimarcare il proficuo lavoro fatto dall’amministrazione e dall’assessore competente, anche in sintonia con le diverse federazioni ed associazioni sportive. Oppure, tanto per citare un esempio, le dichiarazioni di pochi giorni fa del presidente della Fijlkam Umbria, l’associazione delle arti marziali, il quale ha evidenziato come la prima risposta per far fronte alle difficoltà insorte in seguito all’emergenza covid sia giunta proprio dall’amministrazione ternana”.

I Fratelli d’Italia, si preoccupano anche di precisare “che altrettanto stucchevole e strategico è il réfrain delle opposizioni su un presunto ruolo di supremazia del gruppo di FdI all’interno dell’amministrazione a scapito della Lega. Strategico perché volto, vanamente, a creare o palesare divisioni e competizioni inesistenti. Se poi il contributo dato da Fratelli d’Italia a favore dell’amministrazione nell’avanzare proposte concrete e fornire risposte ai cittadini vuole essere scambiato per voglia di protagonismo e atteggiamento prevaricatore nei confronti della altre forze politiche, ciò dimostra ulteriormente l’incapacità di chi lancia certe accuse di comprendere come si svolga il lavoro di squadra e quale sia l’impegno per lavorare tutti nella stessa direzione”.

Il tutto serva di lezione alle minoranze: così si fa per promuovere lo spirito di collaborazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.