Crea sito

Sorpresa in Comune: si parla di sport e c’è pure l’assessore

L’assessore allo Sport, Elena Proietti

“Finalmente si ritorna a parlare di sport a Terni, un argomento che interessa decine e decine di associazioni e migliaia di praticanti, un tessuto che consente di tenere alto valori formativi e sanitari fondamentali. Da mesi questa Amministrazione Comunale tiene ferma la volontà dell’intero consiglio comunale che chiede investimenti sulle strutture e una politica di sgravi fiscali verso associazioni che vivono di passione e volontariato. Da mesi questa Amministrazione non è riuscita a mettere mano neanche a una cosa molto più semplice, rinnovare le convenzioni per l’affidamento delle strutture, preferendo farsi ricorso a proroghe ormai annuali”, dichiarano i gruppi consiliari di Pd, Movimento Cinque Stelle, Senso Civico e Terni Immagina.

“Oggi i consiglieri comunali hanno potuto parlare di sport in 2° commissione – proseguono i quattro gruppi consiliari –  lo hanno fatto, seppur in maniera secretata. Infatti, nonostante le rassicurazioni del sindaco e del presidente del consiglio comunale, anche questa si è svolta senza la garanzia della pubblicità immediata, prevista dall’art. 34. Evidentemente sindaco e presidente non hanno ancora ricevuto il permesso da Fratelli di Italia. Nessuno si stupisca, ormai a Terni è così, decide Fratelli di Italia, anche se ha vinto la Lega. Il Carroccio impari da noi e non se la prenda: l’importante è aver partecipato.
Sui temi delle attività sportive a cielo aperto e il sostegno alle associazioni sportive il clima si è fatto  incandescente quando è arrivata l’ospite a sorpresa: l’assessora allo sport. Nonostante non ne avessimo avuto più notizia da mesi, ci ha rassicurato di essere ancora in carica – non sappiamo per quanto – e di aver lavorato molto –  non sappiamo su cosa! 
Dopo un lungo dibattito la commissione si è conclusa con un nulla di fatto. Pochi minuti alla fine la maggioranza, visto il rifiuto delle minoranze di ritirare le proposte e rinviare il voto, ha predisposto in fretta e furia un nuovo mal concio atto, scritto scopiazzando, tra l’altro con alcune incertezze grammaticali, testi precedenti.  Ancora nessuna risposta alle associazioni, altro che Terni capitale dello Sport. Al momento l’Amministrazione Comunale è campione solo nella fuga dai problemi reali”.