Crea sito

Regione, Pd e M5S invitano la maggioranza: “Aperto il conto corrente ora apriamo anche il portafogli”

I banchi della minoranza in consiglio regionale

Mano al portafogli e se più delle chiacchiere contano i fatti facciamo la parte che ci spetta: è questo l’invito che i consiglieri regionali Pd rivolgono ai colleghi e si impegnano – intanto loro – a donare metà dell’indennità per fronteggiare l’emergenza coronavirus, versandola sul conto corrente corrente della Regione Umbria, istituito grazie ad un emendamento inserito nella manovra di bilancio approvato in questi giorni, destinato appunto a raccogliere donazioni finalizzate al sostegno di azioni nell’emergenza coronavirus.

Un invito cui ha subito aderito Thomas De Luca, consigliere regionale del M5S, “essendo io unico rappresentante dell’M5S in Umbria le mie donazioni potrebbero sembrare una goccia nel mare – dice De Luca – ma il mare è fatto di tante piccole gocce”.  “Chi oggi ha l’onere ma anche il privilegio di rappresentare le istituzioni è chiamato a fare qualcosa in più. Per questo mi associo fermamente ai colleghi dell’opposizione Vincenzo Bianconi, Michele Bettarelli, Tommaso Bori, Simona Meloni, Fabio Paparelli e Donatella Porzi in un gesto concreto auspicando che i colleghi di maggioranza, la giunta e la Presidente Tesei facciano lo stesso”, dice De Luca. Il quale commenta: “Ci sono medici, infermieri, ricercatori, forze dell’ordine, personale sanitario, militare e civile, lavoratori nelle fabbriche, nell’assistenza sociale e sanitaria, nei supermercati, semplici cittadini che combattono in prima linea da settimane contro questo nemico invisibile. Al vergognoso sciacallaggio, alla cialtronesca ricerca di consenso che stiamo registrando nella scena politica di queste ore noi rispondiamo con la fermezza e la responsabilità dello Stato, disciplina e onore così come prevede la nostra Costituzione scritta da chi ha vissuto e combattuto l’ultima guerra”.

I consiglieri regionali del Pd, per parte loro, promettono che “Da subito ci attiveremo anche per informare le amministrazioni comunali e le altre istituzioni. O riferimenti e tutti i cittadini per invitarli a contribuire. Al contempo chiediamo alla Regione una gestione trasparente dei fondi e che siano utilizzati prioritariamente per fornire mascherine, camici e protezioni idonee, aumentare il numero dei tamponi oltre che sostenere gli operatori e le strutture che stanno eseguendo i tamponi. In questo momento – conclude il gruppo Pd – la vicinanza istituzionale non basta, serve un segnale chiaro. Possiamo fare di più”. Comunque il conto corrente per la raccolta di donazioni finalizzate a sostenere gli interventi per contrastare gli effetti dell’emergenza coronavirus, è s intestato a Regione Umbria e denominato “Donazioni per emergenza COVID-19 Umbria 2020”, IBAN: IT 84 W 02008 03033 000105889866

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.