Regione, nominati i commissari Isuc e Aur

la Giunta regionale ha nominato i commissari dell’Isuc, l’Istituto per la storia dell’Umbria contemporanea, e dell’Aur, Agenzia Umbria Ricerche, che rimarranno in carica sino a fine anno. I commissari, che percepiranno 6 mila euro complessivi cadauno, sono l’avvocato Valter Biscotti (Isuc) e il professor Alessandro Campi (Aur). 

Le due nomine sono state effettuate “In un’ottica di riordino necessaria ai fini di ristabilire un quadro giuridico, economico e finanziario di certezze utile al rilancio degli enti di ricerca”,

Sono entrambi di Perugia.

*L'avvocato Biscotti, classe ’59, dopo la laurea conseguita presso l’Università degli Studi di Perugia ha intrapreso la professione di avvocato iscrivendosi, dopo la pratica, all’albo nel 1987. Cassazionista dal 1999, assistente universitario, consulente legale di numerose aziende, svariate esperienze in campo di diritto penale, ha sempre espresso passioni culturali e di collezionismo e conservazione. È stato inoltre autore di diverse pubblicazioni tra cui “L’orizzonte europeo della globalizzazioni” (2005), “Principi di nuova Giustizia” (2015), “La tutela della vittima del reato” (2018), “Pecorelli deve morire” (2019).
*Il professor Campi, nato nel ‘61, si è laureato in Scienze Politiche presso l’Università degli Studi di Perugia. Dopo aver ricoperto per 9 anni l’incarico di responsabile Ufficio Stampa e Centro Studi di Confindustria Umbria, è stato dapprima ricercatore presso la Cattedra di Storia delle dottrine politiche del Dipartimento di Filosofia dell’Università di Perugia e ha poi assunto l’incarico di Professore Associato di Storia delle dottrine politiche presso l’Università di Perugia.  A seguire è stato Professore Ordinario di Storia delle dottrine politiche e Professore Ordinario di Scienza Politica. Attualmente insegna nell’Università di Perugia Scienza politica e Relazioni internazionali e politica globale presso il Dipartimento di Scienze Politiche, e Storia delle dottrine politiche presso il Corso di laurea in Scienze per l’investigazione e la sicurezza di Narni.  Numerosi gli incarichi avuti nel tempo a livello nazionale ed internazionale, e le pubblicazioni.

Precedente Visita "pastorale" dell'assessore alla Salute all'ospedale di Terni Successivo Arrone, "L'Umbria sul tetto" primo festival musicale dei tempi del Covid 19