1881, funerale interrotto: il defunto era massone

Funerale interrotto alla chiesa della Madonna del Monumento,la chiesa del cimitero di Terni, il 1 febbraio 1881. Più che di interruzione, in verità, sarebbe parlare di funerale nemmeno cominciato perché ci fu chi intervenne in maniera piuttosto determinata. Il defunto era un medico ternano, personaggio eccellente, di cui le cronache del tempo riportano solo l’iniziale del cognome: M. Evidentemente molto conosciuto e benvoluto se davanti alla chiesa c’era un vera e propria folla. Era stato l’esecutore testamentario ad organizzare la cerimonia religiosa che però fu bloccata ancor prima che il feretro fosse accompagnato all’interno della chiesa. Alcuni uomini intervennero per bloccare tutto: “Niente cerimonie religiose per M. – dissero – un uomo che ha appartenuto fino agli ultimi istanti della sua vita alla massoneria”.FUNERALE

Il parroco e gli altri religiosi presenti per la cerimonia funebre, nemmeno provarono a metterci bocca: presero su le loro cose e se la svignarono. Chi volle partecipò al rito civile con l’accompagno del defunto M. fino alla tomba.

Tutto tranquillo, insomma, o quasi perché coloro che impedirono la cerimonia religiosa furono denunciati.

Precedente Foligno 1948: sindacalisti accusati di estorsione e arrestati Successivo Graziata, dopo 23 anni di carcere torna libera a Sant'Urbano

Lascia un commento

*