In bicicletta sbanda e muore lungo la discesa della Somma

La vecchia sttrada della Somma com'è oggi
La vecchia strada della Somma com’è oggi

 

12 ottobre 1921
Incidente stradale mortale lungo la discesa della Somma. Vi ha perso la vita un giovane di 19 anni, Salvatore Fiorani, abitante a Montefalco. Stava percorrendo in bicicletta la discesa, in direzione di Terni; la parte più scoscesa del tratto della Flaminia che valica i monti tra Spoleto e Terni. Una discesa pericolosa, per una serie continua di tornanti, con rocce che costeggiano la sede stradale. La bicicletta di Salvatore ha acquistato sempre maggiore velocità, non si sa se in conseguenza del malfunzionamento dei freni o solo perché il giovane si era fatto prendere dall’ebrezza della velocità.
In coincidenza di uno dei tratti più ripidi, con curve e controcurve, Salvatore ha perso il controllo della biciletta ed è andato a sfracellarsi contro il costone di una roccia. Un attimo e per lui era finita. E’ deceduto all’istante per fratture al cranio. Che sarebbe stato inutile qualunque tentativo di soccorso se ne resero conto già i primi soccorritori.

Precedente 1952, a Spoleto scoperto il Teatro Romano Successivo Motogiro d'Italia 2017: Spoleto sede di partenza e arrivo