Crea sito

Arrone, la benedizione degli animali si fa’ via social

Una tradizione antica che la pandemia può magari costringere in un’edizione ridotta, ma ad Arrone, la benedizione degli animali per Sant’Antonio Abate si fa anche quest’anno. L’appuntamento è per domenica 17 gennaio, seppur virtuale.”Tra le feste della tradizione popolare, sicuramente quella di Sant’Antonio Abate con la benedizione degli animali è la più tramandata ed amata nei nostri territori” dicono gli organizzatori “Tutti gli anni si ripete il rito della benedizione, e nel tempo   sono cambiati   i beneficiari ma non è cambiata la partecipazione delle persone. Ci sono foto sbiadite in bianco e nero con decine di mucche sul sagrato della chiesa di Santa Maria Assunta nella piazza di Arrone, per arrivare ai giorni nostri con i cani che occupano il primo posto , numericamente parlando e poi gatti , canarini e magari cavalli da passeggio”.

E quest’anno? “Quest’anno causa la pandemia, la situazione è molto diversa e come altre feste anche quella di Sant’Antonio  Abate a malincuore ci si trova nell’impossibilità di organizzarla e così nasce l’idea, subito approvata dall’amministrazione comunale, dalla proloco e dalla parrocchia di Arrone, di far correre in aiuto della tradizione i social network”. 

E così domenica   17   Gennaio   alle   11,30   S.Messa   nella   chiesa   di   Santa  Maria Assunta e poi alle 12,25 dal campanile di San Giovanni Battista sul castello di Arrone  in  diretta Facebook  sulla pagina “Gruppo Campanari di Arrone”  suonata a festa dei campanari di Arrone. Subito dopo Don Tomasz Grodzki parroco di Arrone impartirà la benedizione  per gli animali.

Dopo la benedizione chi vorrà può pubblicare sulla stessa pagina facebook “la foto del proprio animale “così da creare un album virtuale per sentirsi vicini  come   in piazza negli

anni passati in questa occasione”.

Il

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.