1914, il ternano Parazzini vince il circuito dell’Appennino

Il 7 giugno 1914, il centauro ternano Sesto Parazzini, su una non meglio specificata motocicletta di 500 cc tagliò per primo il traguardo del Giro Motociclistico dell’Umbria denominato anche Circuito dell’Appennino Centrale.

Rigoletto Belli, corridore ternano, secondo nella categoria 350 con una moto New Hudson

Il traguardo era posto in cima alla collina di Castechiaro, tra Narni e Terni, mentre la partenza era avvenuta a Terni, al mattino presto.

Riguardo al percorso e ai tempi niente era specificato nelle cronache di allora se si esclude l’indicazione dell’ora in cui Sesto Parazzini oltrepassò la linea di arrivo: le 15 e 45. Parazzini fu seguito, a tre minuti, da Paolo Feliciani il quale correva – anch’egli – su “una macchina di 500 cc”. A distanza di dieci minuti l’uno dall’altro (ma il sospetto è che i distacchi siano stati presi a spanna) Miro Maffei (primo della categoria 350cc su Motosacoche); Pietro Bordino di Torino (500 cc), Rigoletto Belli (corridore ternano su New Hudson, secondo della categoria 350), Ciai (500 cc.) e altri”

Precedente 1972, va a una pianista americana il Concorso Casagrande Successivo 11 giugno 1944: Alleati ormai a Orte, la Folgore non basta a fermarli

Lascia un commento

*